• on febbraio 17, 2019

SIGNORE, TI PREGO: LIBERAMI!

Scoprire la propria debolezza, il fatto di essere peccatore, è una delle cose importanti della vita cristiana. Continuamente dobbiamo chiedere a Dio che ci aiuti a vedere il nostro peccato, ma anche quello che ci spinge a peccare, cioè la sua radice. Cerca di notare anche che cosa fa il peccato in te, nella tua famiglia, nella tua comunità e nella tua parrocchia. Nello stesso tempo, però, cerca di guardare a Dio, che ti vuole aiutare ad uscire da tutte le tue situazioni brutte. Dio è come una madre, che prende tra le sue braccia il suo bambino piangente, che è appena tornato a casa tutto sporco dopo aver giocato, senza preoccuparsi di imbrattarsi. Ecco, la bontà di Dio. Egli ti guarda come il bambino, che piange. Non ha paura di rialzarti ed abbracciarti. Non lo spaventa la sporcizia. Dio è innamorato pazzo di te!
Guarda Dio come il Papà, che ti ama. È vero: Lui è esigente. Il vero amore, però, è proprio così. San Giovanni Paolo II ha detto che dobbiamo essere esigenti con noi stessi, anche se gli altri non esigessero questo da noi.  Dio non è un poliziotto, che vuole acciuffarti quando fai qualche male, per punirti dopo. Chiedi il perdono e la liberazione da tutto quello che ti pesa. Non dimenticare anche di chiedere la grazia che Lui possa aiutarti a continuare il tuo cammino nella verità.
Come sempre c’è qualche brano biblico 😊…

Col 2, 11 – 14 * Circoncisione nel linguaggio biblico significa: rifiutare quello che non è necessario. Che cosa Dio ha tolto dal tuo cuore?… Che cosa sta facendo in te in questo momento?…

Rm 5, 8 – 11 * Chi può ricevere il tuo aiuto? Gesù è pieno di compassione verso tutti. Per te cosa è essenziale della salvezza che Gesù è venuto a portarti?

Gv 3, 16 * Con Gesù posso fare tutto quello che non posso fare con le mie proprie forze. Quali momenti della mia vita mi fanno capire che mi fido più di me che di Lui?

Gv 10, 7 – 15 * Vedo che spesso mi perdo. Non so cosa fare!… Cerco di trovare qualche soluzione, ma non ci riesco!… Mi viene incontro Gesù, il Buon Pastore. Per me, Lui è…? Che cosa faccio per farmi guidare da Lui?

Ef 2, 1 – 5 * Quale è la ricchezza di Dio? In quale momento della tua vita Lui ha notato te? Che cosa è successo?

1 Cor 6, 9 – 11 * Nel sacramento della confessione il Signore cancella i nostri peccati. Cerca di guardare alla confessione come ad un incontro con il Padre Misericordioso. Cerca di vedere bene la diversità dei peccati. Alcuni, che vengono chiamati veniali, fanno debole la nostra relazione con Dio. Gli altri, quelli gravi, non ci fanno entrare in cielo, ci separano dal Signore.

Immersione nel Sangue di Gesù.
Spirito Santo, Tu che “prendi da Gesù e dai a noi” per la nostra salvezza, immergimi nel preziosissimo Sangue di Gesù Cristo: immergi tutto il mio spirito, tutta la mia anima, tutto il mio corpo. Lode a Te, Gesù, perché il tuo Sangue mi lava, mi purifica, mi perdona, mi libera. Lode a Te, Gesù, perché il Tuo Sangue mi guarisce, mi benedice, mi comunica la vita. Lode a Te, Gesù, perché il Tuo Sangue prezioso penetra in tutto il mio essere e porta la tua pace, la tua salvezza, il tuo perdono, la tua stessa vita divina. Lode a Te, Gesù, perché con il tuo Sangue mi riscatti, mi proteggi e mi fai vincere la mia battaglia contro le forze del male. Amen.