• on dicembre 17, 2020

Il gesto estremo dell’ambulante in Tunisia e le “primavere” arabe

Il 17 dicembre 2010 resta data simbolo dell’avvio dei movimenti di rivolta nel mondo arabo. La drammatica protesta dell’ambulante tunisino che si diede fuoco innescò manifestazioni a catena in diversi Paesi. Se il bilancio è positivo in Tunisia, non si può dire lo stesso per le conflittuali evoluzioni in Siria e in Libia o per l’irrigidimento socio-politico in altri Paesi, come spiega la studiosa dell’area Francesca Maria Corrao