• on novembre 4, 2020

Francesco ricorda le vittime inermi del terrorismo e dell’odio

I gravi attentati che hanno insanguinato l’Europa da Nizza a Vienna e la popolazione che li ha subiti sono nel pensiero e nella preghiera del Papa all’udienza generale di oggi: sono “deprecabili eventi che cercano di compromettere con la violenza e l’odio la collaborazione fraterna tra le religioni”