• on dicembre 2, 2020

Dietro ai numeri dei tamponi ci sono sempre le persone

Gli operatori sanitari sono da mesi in prima linea per fronteggiare la pandemia di Covid-19 mentre le istituzioni europee già pianificano la distribuzione dei vaccini. A medici e infermieri è richiesta non solo professionalità, ma empatia. Anche nei pochi secondi che impiegano per fare un tampone. “Le persone ci chiedono un sorriso con gli occhi”, afferma nella nostra intervista l’infermeria Federica Visca, dell’Ospedale San Giovanni Battista di Roma