• on novembre 6, 2019

“Bisogna pretendere la verità sulla Libia”: intervista a Nello Scavo, giornalista sotto scorta

Continuano gli attestati di solidarietà verso il giornalista di Avvenire, Nello Scavo, messo sotto scorta dopo le sue inchieste su di un trafficante di esseri umani libico che, nel 2017, avrebbe incontrato le autorità italiane. La misura è stata decisa dopo le minacce arrivate a Scavo a seguito della pubblicazione di articoli sulle connessioni tra Italia e Libia per fermare l’arrivo di profughi.