• on agosto 18, 2020

Sisma e pandemia: “le ferite aperte” della Valnerina. Dai luoghi di Santa Rita l’appello, “ci si salva insieme mai da soli”

“Sisma e pandemia sono due ferite aperte di questa terra. È una prova dura”. La Madre Priora del Monastero Santa Rita da Cascia, suor Maria Rosa Bernardinis, agostiniana, parla attraverso la grata del parlatorio e ricorda le scosse di terremoto del 24 agosto 2016 e le successive, forse ancor più devastanti, di ottobre. E adesso la pandemia Covid-19. La comunità claustrale attualmente vive nella parte agibile del monastero, quella più antica attende di essere ricostruita dal 2016.

Suor Maria Rosa Bernardinis

A voler ritardare i lavori di restauro di tutto il monastero sono state le stesse suore che hanno scelto di dare priorità alla riapertura della Basilica e soprattutto dell’ospedale cittadino situato all’interno dell’ex casa degli esercizi spirituali.

“Bisogni della popolazione so