• on giugno 17, 2021

Save the Children: sui minori migranti non si può dire “non sapevamo”

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Organizzazione sottolinea le responsabilità dell’Europa che resta a guardare le violenze senza garantire adeguata protezione e accoglienza a chi ha meno di 18 anni. La denuncia è contenuta in un nuovo rapporto realizzato lungo le rotte tra Oulx, Ventimiglia, Udine e Trieste, con cui si chiede all’Italia e alle istituzioni europee una protezione immediata, un monitoraggio efficace ed indipendente delle frontiere e progetti di assistenza umanitaria nei luoghi di transito. L’intervista a Raffaella Milano, Direttrice dei programmi Italia-Europa di Save the Children: