• on marzo 26, 2022

Premio SLAncio, la storia di Luigi Picheca: la scrittura è un salvavita

Il calciatore Borgonovo gli regalò un computer a tastiera oculare e da quel momento intraprese la via per diventare giornalista. Malato di SLA da 14 anni, Luigi ha ideato un concorso letterario a cui hanno partecipato 400 persone affette da questa patologia che hanno inviato racconti e poesie; il 26 marzo la premiazione. Nella giuria anche Ferruccio De Bortoli. La psicologa Luisa Sorrentino: conoscerlo mi ha aiutato a rallentare, scovare l’uomo vivo sotto l’immobilità, scoprire le mie disabilità

Leggi Tutto