• on dicembre 18, 2020

Cantalamessa, Natale e il “sacramento” della povertà

La venuta di Cristo nel mondo e in ciascuna anima, il suo volto umile di “povero” fondamento della opzione dei poveri che caratterizza la Chiesa. Questo nella terza e ultima predica d’Avvento del cardinale Raniero Cantalamesa questa mattina in aula Paolo VI alla presenza del Papa. In conclusione l’invito: come il Precursore fece riconoscere Cristo sotto l’umiltà della carne, così è necessario oggi farlo riconoscere nella povertà della sua Chiesa, come pure nella miseria di ciascuno di noi