• on luglio 1, 2020

Vescovi Usa: no a pena di morte e aborto

I vescovi degli Stati Uniti, dopo aver condannato la possibile apertura ad ampliare i casi in cui è possibile ricorrere all’aborto, prendono posizione anche sulla questione della pena capitale a seguito della sentenza con cui, martedì scorso, la Corte Suprema ha autorizzato il suo ripristino a livello federale: è inaccettabile – si legge in una nota – si tratta di un affronto al Vangelo e alla vita umana, scrive monsignor Paul Coakley, presidente del Comitato per la giustizia interna e lo sviluppo umano della Conferenza episcopale degli USA