• on settembre 14, 2021

Il Papa ai giovani slovacchi: la vera rivoluzione è ribellarsi alla cultura del provvisorio

Nell’ultimo appuntamento del terzo giorno di viaggio Francesco ha esortato le nuove generazioni a non lasciarsi omologare: “Non siamo fatti in serie, siamo unici e liberi e siamo al mondo per vivere una storia d’amore con Dio”. Intensa la catechesi sulla confessione: non dimenticate che il centro non sono i peccati ma il Padre che perdona e così diventerà “il Sacramento della gioia”