• on giugno 1, 2021

Il Papa riforma le sanzioni penali nella Chiesa: non c’è misericordia senza correzione

Con la Costituzione Apostolica “Pascite Gregem Dei”, Francesco modifica il Libro VI del Codice di Diritto Canonico. Un lavoro di revisione iniziato con Benedetto XVI. Vengono sanzionate nuove figure delittuose. Il nuovo testo è un più agile strumento correttivo, da impiegare tempestivamente per “evitare più gravi mali e lenire le ferite provocate dall’umana debolezza”