• on febbraio 16, 2021

Paesi Baltici: trent’anni di indipendenza e di crescita economica

Era il 1991 quando l’Estonia, la Lettonia e la Lituania separavano i loro destini da quelli dell’Unione Sovietica, che si disgregò ufficialmente il 25 dicembre di quell’anno, dopo un lungo periodo di collasso dell’impero. È in quella fase declinante dell’URSS che si inserisce il passaggio di Estonia, Lettonia e Lituania da Repubbliche socialiste sovietiche a Stati indipendenti