• on aprile 15, 2021

Violenze, sfollati, traffici illeciti in Mozambico

Aumenta il numero di profughi nella Repubblica dell’Africa meridionale protagonista del famoso accordo di pace nel 1992. A destabilizzare è la violenza – quotidiana a parte gli episodi più gravi come l’attentato del 24 marzo – provocata da gruppi armati nel nord del Paese. Jihadismo e interessi per nuovi giacimenti di gas si intrecciano, come spiega Luca Mainoldi, dell’agenzia Fides