• on febbraio 5, 2021

Libano: nuove tensioni dopo l’omicidio dell’attivista Lokman Slim

Il Paese, che resta in piena crisi politico-economica, teme il ritorno degli omicidi mirati a sfondo etnico-politico. L’intellettuale ucciso era fortemente critico con Hezbollah, ma il movimento sciita libanese condanna l’assassinio e chiede chiarezza. Intanto Francia e Stati Uniti sollecitano un accordo per la formazione di un governo, mentre la popolazione è sempre più stremata dal lookdown, che ha acuito la povertà