• on gennaio 6, 2022

Kazakistan, chiuse le frontiere agli stranieri

E’ degenerata la situazione nel Paese centro asiatico in seguito alle violente proteste per il rincaro del gas. Circa 2000 gli arresti da parte delle forze dell’ordine, centinaia i feriti, decine le vittime. Gli aeroporti sono stati distrutti e saccheggiati, così come le sedi di alcune emittenti tv. L’Ue condanna la violenza, invita alla risoluzione pacifica, invita a rispettare la sovranità e l’indipendenza del Kazakistan

Leggi Tutto