• on ottobre 24, 2020

Iraq: la “dissidenza” dell’arcivescovo di Mosul

In Iraq, dopo quasi 20 anni di vari sviluppi geopolitici all’insegna del conflitto, è il momento della difficile normalizzazione. A Mosul i cristiani si stringono intorno all’arcivescovo caldeo, monsignor Najeeb Michaeel, che è stato tra i finalisti del Premio Sacharov 2020 per la sua “dissidenza” dalle logiche della violenza e dell’odio. L’arcivescovo conferma che purtroppo ci sono ancora miliziani dell’Is