• on ottobre 15, 2020

“Resistere per esitere”: padre Maccalli racconta la sua lunga prigionia

“Il futuro sarà come Dio vorrà”: guarda a quanto vissuto e meno a quanto lo aspetta, il missionario, originario della provincia di Crema, liberato l’8 ottobre scorso dopo la prigionia iniziata nel 2018 per mano di jihadisti tra Niger e Mali.Lo fa in un colloquio con l’agenzia Fides