• on ottobre 25, 2020

India. Respinta la richiesta di scarcerazione di padre Swamy

L’istanza di libertà su cauzione era stata presentata dai legali del sacerdote per motivi di salute. Ora, l’anziano gesuita è custodito nel reparto di quarantena del carcere di Taloja, nei pressi di Mumbai. L’impegno della Chiesa e delle organizzazioni per i diritti umani non si ferma, così come quello dei partiti dell’opposizione che, insieme, chiedono l’immediata liberazione di padre Swamy, noto per il suo impegno a favore delle popolazioni indigene