• on aprile 11, 2021

India, la Corte suprema respinge il ricorso contro le libere conversioni

Un avvocato del partito nazionalista Bjp chiedeva l’introduzione di una legge nazionale per regolamentare il passaggio ad un’altra religione, ma secondo la Corte sarebbe una norma incostituzionale, perché l’India garantisce ad ogni cittadino il diritto di professare, praticare e propagare la religione di sua scelta. Le minoranze religiose sperano che questa sentenza freni leggi dei singoli Stati in preparazione, che andrebbero contro la libertà religiosa