• on febbraio 3, 2021

Bihac, fratellanza tra i profughi e i “samaritani” del Jrs

In Bosnia, nell’inferno di gelo dei campi per migranti, operano insieme, per il Jesuit Refugee Service, musulmani, cattolici e ortodossi. “Diamo voce a chi non ce l’ha – ci dice padre Perica, direttore del Jrs per i Balcani – per spezzare il blocco del populismo. E questa collaborazione interreligiosa ci da’ coraggio”