• on novembre 29, 2019

Francesco ai giuristi: no a sentenze che esaudiscono desideri sempre nuovi

In udienza dal Papa, i partecipanti al V Congresso del Centro Studi Rosario Livatino. Il giovane giudice ucciso dalla mafia nel ’93, sottolinea Francesco, aveva già colto la crisi del potere giudiziario: “la giustificazione dello sconfinamento del giudice in ambiti non propri, soprattutto nelle materie dei cosiddetti nuovi diritti”