• on ottobre 6, 2021

Eye2021: politica, cultura, festa. Dai giovani idee per il futuro dell’Europa

Lavori in corso a Strasburgo dove, venerdì 8 e sabato 9 ottobre, si svolgerà l’edizione 2021 dell’Evento europeo dei giovani. Presso la sede del Parlamento europeo sono attesi 3-4mila giovani, fra i 16 e i 30 anni, provenienti da tutta l’Unione e oltre per formulare idee e condividere le loro proposte sul futuro dell’Europa. Causa Covid, la manifestazione, che sarà certamente come nelle edizioni passate coloratissima e vivace, si svolgerà in modalità mista: parte in presenza e parte on line.

La torre dell’Euroassemblea viene dunque attrezzata in queste ore per accogliere i giovani – nel rispetto delle norme anti coronavirus – che prenderanno il posto degli eurodeputati, riuniti proprio qui a Strasburgo in sessione plenaria fino a giovedì 7 ottobre. Il fitto programma prevede attività e dibattiti con esperti, attivisti, influencer e responsabili politici su una vastissima gamma di argomenti: dai cambiamenti climatici al lavoro, dall’istruzione alla cultura, dai diritti umani al rapporto tra istituzioni comunitarie e cittadini. Eye2021, questo il nome dell’evento, ha per motto “Il futuro è nostro” ed è il momento decisivo del processo di consultazione dei giovani da parte del Parlamento europeo in relazione alla Conferenza sul futuro dell’Europa.



L’evento è in corso dal 4 ottobre online. Ai giovani partecipanti che stanno per arrivare in città saranno proposti workshop e attività sportive, stand da visitare; assisteranno anche a esibizioni artistiche. Alla cerimonia di apertura a Strasburgo saranno presenti alti rappresentanti del Parlamento europeo e delle autorità cittadine. L’Eye, spiegano all’Europarlamento, “mira a promuovere l’uguaglianza, l’inclusione e la sostenibilità, con un forte impegno a favore dell’accessibilità universale. Il nostro obiettivo è quello di rispondere alle esigenze di tutti i partecipanti e porre in atto azioni che rendano l’evento sostenibile e rispettoso dell’ambiente”.

Durante la settimana dell’Eye si stanno svolgendo diverse attività: “Alla scoperta del Parlamento europeo”, a cura dell’Unità visite e seminari del Parlamento europeo; corso di cucina internazionale; presentazione sul tema del multilinguismo a cura dei servizi di interpretazione e di traduzione del Parlamento europeo; “Come elaborare una proposta politica ben definita”, a cura del think tank International Youth; “Il nuovo programma Erasmus+”, a cura della rete degli studenti Erasmus.



L’avvio ufficiale della due-giorni conclusiva sarà dato alle 9.00 di venerdì. A seguire la sessione plenaria nell’emiciclo del Parlamento europeo. Quindi dibattiti e attività interattive e artistiche all’interno del Parlamento e online, laboratori, musica dal vivo, attività sportive ed educative, giochi, gazebo informativi delle istituzioni ed esposizioni di opere d’arte collettive. Dalle 19.00 all’Eye Village concerti serali nell’ambito del concorso per gruppi musicali emergenti. Sabato si riprende alle 9.00, ancora dibattiti e varie attività fino alle 18.00. Tra le 17.00 e le 18.45 sessione plenaria in emiciclo. Quindi fino alle 21.00 altri concerti. L’Eye online offre invece ad altri giovani che non hanno potuto essere a Strasburgo l’opportunità di incontrarsi virtualmente, condividere le esperienze e scambiare opinioni con esperti e attivisti. Le proposte che giungeranno dai giovani saranno trasmesse al Parlamento Ue e alla Conferenza sul futuro dell’Europa.