• on novembre 4, 2020

Le violenze in Etiopia e i rischi di un Paese antico e popoloso

Dopo il massacro avvenuto nello Stato regionale dell’Oromia domenica scorsa, è altissima la tensione anche nel territorio più a nord dell’Etiopia, quello di Tigray. Il primo ministro Abiy, premio Nobel per la pace nel 2019, deve fare i conti con diversi fronti di conflittualità in un Paese “mosaico di etnie”, come spiega la scrittrice con origini etiopi Paola Pastacaldi