• on Gennaio 3, 2023

Benedetto: il Papa teologo

Joseph Ratzinger è stato uno dei più grandi e importanti teologi della nostra epoca, che ha plasmato intere generazioni di teologi e di cristiani di ogni età. La Fondazione vaticana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, fondata nel 2007 e presieduta da padre Federico Lombardi, sta portando avanti la pubblicazione dell’intera Opera Omnia che permette di studiare, raggruppandone le opere secondo l’interesse tematico, al situazione attuale e le circostanze di tempo e di opportunità, le caratteristiche fondamentali del pensiero teologico di Joseph Ratzinger. Il primo volume dell’Opera Omnia, “Teologia della liturgia”, 11° della collana che in sedici volumi raccoglie gli scritti di Joseph Ratzinger, è stato pubblicato nella nuova ed esclusiva traduzione in lingua italiana, in occasione dei Santi Pietro e Paolo il 29 giugno 2010 dalla Libreria Editrice Vaticana. Accolto con notevole favore non solo dagli studiosi ma da un pubblico più vasto, la prima tiratura di poco superiore alle tremila copie, si è esaurita in soli due mesi. Apparso nel mese di maggio 2013 per i tipi della Libreria Editrice Vaticana il volume 12 dell’Opera Omnia di Joseph Ratzinger (il secondo nella traduzione italiana), intitolato “Annunciatori della Parola e Servitori della vostra gioia”, che raccoglie oltre 80 testi incentrati sul ministero ecclesiastico. L’opera, il cui sottotitolo è “Teologia e spiritualità del Sacramento dell’Ordine”, contiene studi scientifici, meditazioni e omelie sul servizio episcopale, sacerdotale e diaconale frutto dell’attività del teologo, vescovo e prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede Joseph Ratzinger, che coprono un lasso di tempo di quasi mezzo secolo, dal 1954 al 2002. Nel novembre 2013 esce il primo dei due tomi che compongono il sesto volume dell’Opera omnia (il terzo nella traduzione italiana). S’intitola “Gesù di Nazaret – La figura e il Messaggio” e presenta riuniti i tre volumi su Gesù di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, apparsi nel 2007, nel 2011 e nel 2012, in “ultima edizione riveduta e corretta”. Il volume 6 della Opera omnia presenta la riflessione complessiva di Joseph Ratzinger su Gesù Cristo il Signore suddividendola in due tomi. Il tomo 6/1 raccoglie la trilogia, pubblicata tra il 2007 e il 2012, che Joseph Ratzinger-Benedetto XVI ha dedicato a “Gesù di Nazaret” e porta significativamente il sottotitolo: la figura e il messaggio. Il volume 6/2 riunisce i contributi che Joseph Ratzinger in quasi mezzo secolo ha dedicato ai grandi temi della cristologia, ai tanti aspetti del grande mistero della persona di Gesù Cristo. Il volume 7 dell’Opera omnia di Joseph Ratzinger raccoglie i testi da lui dedicati al Concilio Vaticano II suddividendoli in due parti. La prima – L’insegnamento del Concilio Vaticano II, (Libreria Editrice Vaticana, 2016) -, corrispondente al primo tomo del volume, raccoglie quanto scritto da Joseph Ratzinger fra l’annuncio del Concilio, il 25 gennaio 1959, e i primi anni successivi alla sua chiusura, il 7 dicembre 1965, passando per tutto quanto da lui prodotto durante il Concilio: sia come perito conciliare e membro di diverse commissioni, sia come consigliere del cardinale Joseph Frings che egli, ancora da Papa, definirà come “un padre”. Proprio sulla base della profonda amicizia e della consuetudine sviluppatasi tra il giovane teologo e l’anziano arcivescovo di Colonia, l’ultima parte del primo tomo del volume 7 raccoglie tutti gli scritti di Joseph Ratzinger in onore del cardinale Frings. Il secondo tomo è invece dedicato alla ricezione e all’ermeneutica del Concilio sino alla vigilia della elezione di Ratzinger al Soglio di Pietro. Il volume II della Opera omnia di Joseph Ratzinger – L’idea di Rivelazione e la Teologia della storia di Bonaventura – segue il primo volume dei suoi scritti sulla liturgia e raccoglie i suoi studi sulla teologia di san Bonaventura.