• on luglio 10, 2021

Cresce l’accaparramento di terre indigene: danni per l’ambiente, a rischio i diritti umani

Le terre sottratte ai popoli indigeni hanno raggiunto una superficie pari a Francia e Germania messe insieme. È quanto denuncia il rapporto ‘I padroni della terra’, redatto da Focsiv e dedicato ai 331 leader locali che sono stati uccisi nel 2020 per essersi opposti alla devastazione e all’inquinamento di foreste. Andrea Stocchiero (Focsiv): servono regole internazionali vincolanti per il rispetto dei diritti umani e la tutela dell’ambiente