• on agosto 26, 2020

Coprifuoco a Gaza. Il parroco: con la pandemia comunità cristiana più unita e forte

Arrivano dalla parrocchia latina di Gaza le parole di padre Gabriel Romanelli: abituati a vivere confinati e sotto embargo, gli abitanti della Striscia di Gaza, ora devono confrontarsi con i primi focolai di pandemia che colpiscono soprattutto i più poveri. La comunità cattolica, insieme ai cristiani e ai musulmani, non si è fatta fermare dal Covid e ha sfruttato spazi aperti e tempo libero per rafforzare i rapporti con ogni fascia sociale