• on novembre 17, 2020

Altre 47 istituzioni religiose tolgono gli investimenti dall’energia fossile

Le associazioni religiose unite nella Campagna di disinvestimento finanziario dai combustibili fossili, annunciano che altre 47 istituzioni, cristiane, ma anche ebraiche, si sono aggiunte alle 400 già impegnate a non investire più in aziende che commerciano o utilizzano energia proveniente dal carbone, dal petrolio e i loro derivati. Per una nuovo economia sostenibile, sulla strada di “The Economy of Francesco”