• on aprile 27, 2021

Padre Carlassare: la violenza non oscuri il buono che c’è in Africa

Dall’ospedale di Nairobi, in Kenia, dove ha subito una nuova operazione, il vescovo eletto di Rumbek ferito alle gambe nella sua abitazione in Sud Sudan, parla di riconciliazione ed amore: “Non posso condannare i miei assalitori: sono giovani che non avevano nulla contro di me.”. Nella nostra intervista, il missionario comboniano italiano ricorda i momenti dell’aggressione e ribadisce: “Non smetterò di inseguire il sogno di un Paese pacificato: questo è il desiderio di tutta la Chiesa”