• on giugno 7, 2021

Burkina Faso, il vescovo di Dori: costernati per la violenza

Non è stato ancora rivendicato l’attacco jihadista che nella notte tra venerdì e sabato ha causato la morte di almeno 160 persone nel villaggio di Solhan. Monsignor Laurent Dabirè riporta la testimonianza di un sopravvissuto: i terroristi sono arrivati all’alba e hanno sparato alla popolazione. Tre giorni di lutto in un Paese sotto shock. All’Angelus la vicinanza del Papa alla popolazione e l’appello perché l’Africa ritrovi la pace