• on giugno 2, 2021

Biden riconosce il massacro di Tulsa: “Suprematismo bianco letale”

Per volere della Casa Bianca, il 31 maggio sarà negli Stati Uniti il giorno della memoria del massacro di Tulsa. Esattamente cento anni fa 300 afroamericani furono uccisi dai suprematisti bianchi, definiti oggi da Joe Biden – primo presidente nella storia a visitare la città – la minaccia più pericolosa per il Paese. Biden ha anche annunciato una serie di misure volte a contrastare il razzismo. Francesco Bonini, rettore della Lumsa: “Fare memoria è importante, ‘America is back’ di Biden vuol dire anche questo”