• on ottobre 10, 2020

Carlo Acutis, la scala più corta per il cielo

“Perché gli uomini si preoccupano tanto della bellezza del proprio corpo e poi non si preoccupano della bellezza della propria anima?”. Se lo domandava Carlo Acutis mentre cresceva in lui il senso della bellezza delle cose divine. Studente di giorno a scuola, studente dell’anima il pomeriggio e la sera, in compagnia della Messa e del Rosario. E quello con Maria è per lui “l’appuntamento più galante della sua giornata”